Richmond: sulla statua confederata compare un ologramma in memoria di George Floyd – Il video

Luci come lucciole che insieme compongono il volto dell’uomo ucciso a Minneapolis il 25 maggio dopo un fermo violento di polizia

Un ologramma in memoria di George Floyd, l’afroamericano di 46 anni morto a Minneapolis il 25 maggio scorso, quando l’agente Derek Chauvin, si è inginocchiato sul suo collo per 8 minuti e 46 secondi – è stato proiettato nella serata di giovedì, 29 luglio di fronte alla statua confederata del generale Robert E. Lee a Richmond, Virginia. 


Molti spettatori, inclusi i componenti della famiglia di Floyd, si sono riuniti all’inaugurazione di questo memoriale temporaneo. La proiezione tridimensionale mostra delle luci, simili a della lucciole, che si uniscono per mostrare il volto di Floyd e il suo nome. I suoi familiari sono andati all’evento inaugurale tenuto dal George Floyd Hologram Memorial Project.

Il progetto, spiegano gli organizzatori, mira a «trasformare spazi già occupati da simboli razzisti dell’oscuro passato degli Stati Uniti in un messaggio di speranza, solidarietà e positivismo». Nei prossimi giorni, l’ologramma apparirà anche in Georgia e North Carolina, per esempio, lì dove prima c’erano statue.

Il progetto è stato disegnato dal Kaleida Hologram Co. e progettato dal Quince Imaging, in Virginia. «Poggeremo il piede sull’acceleratore e ci prenderemo cura degli interessi altrui perché se ci fermiamo ora, non finirà mai», dice Philonise Floyd, fratello di George.

Leggi anche: