MONDO Elon MuskNasaSpazioUSAVideo

Space X, la capsula di Elon Musk, è tornata sulla Terra. Gli astronauti: «Sono stati due mesi grandiosi» – Il video

L’agenzia spaziale americana ha previsto l’ammaraggio: non accadeva da 45 anni

SpaceX Crew Dragon ha fatto ritorno sulla Terra, dopo essersi sganciata dalla Stazione spaziale internazionale (Iss). L’ammaraggio – splash down – alle 20.48 – ora italiana. All’1.35 gli astronauti Robert Behnken e Douglas Hurley hanno cominciato il viaggio di rientro, dopo l’annuncio della Nasa. Lo SpaceX, costruito dall’azienda di proprietà di Elon Musk, è il primo veicolo spaziale costruito da un privato a essersi agganciato, a maggio, alla Stazione Spaziale.


«Il portellone della Crew Dragon è sigillato in vista della partenza», ha twittato l’agenzia spaziale americana. Fino all’ultimo la Nasa ha tentennato sulla possibilità di far sganciare la capsula a causa della tempesta tropicale Isaias. Sulle coste della Florida, in Usa, dove è stato predisposto l’ammaraggio, c’era infatti minaccia di maltempo. Ma il tempo è stato buono e senza vento, uno dei “nemici” principali di discese come queste. Anche lo stop in mare è una novità per l’agenzia spaziale: l’ultima volta, infatti, era accaduto 45 anni fa durante la missione Apollo-Soyuz realizzata da Usa e Urss.

«Sono stati due mesi grandiosi, abbiamo apprezzato ciò che voi come equipaggio avete fatto per aiutarci a testare Dragon durante il suo volo inaugurale», ha detto via radio Hurley alla Stazione Spaziale. «La parte più difficile è stata lanciarci in orbita, ma la più importante è riportarci a casa», ha detto Behnken alcune ore prima di salire a bordo della capsula.

In copertina NASA | Il momento dell’ammaraggio di Crew Dragon, 2 agosto 2020

Leggi anche: