Le ordinanze gemelle di Puglia, Sicilia e Campania: «Controlli per chi arriva da Spagna, Grecia e Malta»

Con un post su Facebook, Vincenzo De Luca e Michele Emiliano hanno annunciato le nuove disposizioni

Tre regioni, tre ordinanze praticamente uguali. La regione Sicilia per contrastare la diffusione del Coronavirus ha stabilito che verranno disposte nuove misure di controllo sanitario su chi rientrerà da Malta, Spagna e Grecia, territori fortemente colpiti dalla pandemia. Una deicisione presa dopo i casi di persone risultate positive al Covid-19 una volta tornate da uno dei tre Paesi. La notizia è stata riportata da fonti di Palazzo d’Orleans vicine ad Ansa.

Dello stesso tenore sono le comunicazioni fatte dal presidente della regione Campania Vincenzo De Luca. In un post pubblicato su Facebook, si è rivolto a tutti i cittadini residenti in Campania «che facciano rientro da vacanze all’estero con tratte dirette o attraverso scali o soste intermedie nel territorio nazionale». Per tutti loro è obbligatorio «segnalarsi alla competente Asl per essere sottoposti a test sierologici e/o tamponi». La nuova ordinanza è stata firmata in serata.

Infine la Puglia. Michele Emiliano ha annunciato anche lui nuove disposizioni per chi rientra dall’estero, al fine di poter controllare il diffondersi di nuovi casi positivi. «Grecia, Malta, Spagna: abbiamo registrato negli ultimi due giorni numerosi casi di pugliesi risultati positivi al Covid-19 dopo essere rientrati da questi Paesi», ha scritto su Facebook.

«Si tratta di giovani residenti in Puglia di rientro dalle vacanze estive. Grecia, Malta, Spagna sono Paesi con alta circolazione virale in questo momento. Per questa ragione sto per emanare un’ordinanza che dispone, a partire da domani: l’obbligo di isolamento fiduciario di 14 giorni per chi rientra in Puglia nella propria abitazione da una delle tre zone. Questo obbligo è disposto per tutti, residenti in Puglia e non residenti e quindi anche per i turisti».

Leggi anche: