Milano, esplosione in un appartamento a Porta Romana: almeno sei feriti, uno è grave – Video

Il boato fortissimo è stato avvertito in buona parte della zona Sud di Milano. Cinque persone sono rimaste ferite in modo lieve, una sarebbe grave ma non è in pericolo di vita

Alle 7 di questa mattina, 12 settembre, un’esplosione si è verificata in un palazzo in piazzale Libia, nel quartiere Porta Romana, verso la zona Sud di Milano e molto vicina al centro. I residenti raccontano di aver sentito un boato fortissimo che ha fatto tremare i palazzi della zona. L’esplosione ha interessato un appartamento al piano terra al civico 20 e ha distrutto almeno tre piani del palazzo, ma i danni coinvolgerebbero almeno otto piani dello stabile che ne conta dieci.

OPEN / Giada Ferraglioni | Il comandante dei Vigili del Fuoco di Milano, Cristiano Cozzi

Secondo la prima ipotesi dei Vigili del fuoco, l’esplosione sarebbe stata causata da una fuga di metano, ma si indaga ancora per capire l’origine della perdita. L’esplosione potrebbe essere partita dal piano terra o dal seminterrato del palazzo.

OPEN / Giada Ferraglioni | La facciata del palazzo in piazzale Libia a Milano in cui è avvenuta l’esplosione

I feriti

Sul posto sono in arrivo diverse squadre dei Vigili del fuoco. Al momento ci sarebbero almeno sei feriti, curati direttamente sul posto a bordo delle ambulanze. Uno di loro è grave, un uomo di 30 anni ucraino rimasto ustionato ed estratto tra i primi dalle macerie. Si trovava al piano terra al momento dello scoppio.

A soccorrerlo per primo è stato un egiziano, Aly, che ha raccontato: «Alle 7.15 passavo col mio furgone e ho sentito l’esplosione, un urto fortissimo, c’erano tapparelle saltate. Mi sono precipitato dentro e ho soccorso il ragazzo, l’ho avvolto in una coperta bagnata e l’ho portato fuori. Poi ho chiuso il gas».

OPEN / Giada Ferraglioni | La facciata del palazzo in cui è avvenuta l’esplosione in piazzale Libia a Milano

Diverse persone sono state man mano trasportate in ospedale, soprattutto per casi di attacchi di ansia o che hanno subito piccoli infortuni per cadute durante l’evacuazione del palazzo. Secondo Areu, l’agenzia per le emergenze lombarda, si tratta di casi in codice verde.

Foto e video: OPEN / Giada Ferraglioni

Leggi anche: