«Luca Varani sei il mio mito»: rintracciato l’uomo che insultò Lucia Annibali con un falso profilo Facebook

«Hai fatto il tuo dovere da uomo per una misera infame», aveva scritto il 53enne rivolgendosi all’ex fidanzato di Annibali, sfregiata con l’acido nel 2013. L’uomo è stato denunciato per istigazione alla violenza

Lucia Annibali, sfregiata con l’acido nel 2013 da due uomini inviati dal suo ex fidanzato Luca Varani, era stata pesantemente insultata sui social da un profilo fake che da una parte la etichettava come una «misera infame», e dall’altra inneggiava all’uomo che, nel 2013, ha provato a rovinarle la vita, procurandole lesioni al volto. Oggi l’autore di quel commento è stato rintracciato dalla Polizia postale, dopo un’indagine certosina: si tratta di un 53enne, residente a Roma, che è stato denunciato per istigazione alla violenza.


L’insulto

«Luca Varani sei il mio mito. Onore e grazie a Luca Varani, hai fatto il tuo dovere da uomo per una misera infame», scriveva elogiando, di fatto, il gesto dell’ex fidanzato dalla Annibali.

Il post su Facebook

L’uomo ha ammesso di aver creato il profilo fake

Un commento che, dunque, era stato postato lo scorso febbraio quando Lucia Annibali, che è anche deputata di Italia Viva, aveva proposto un emendamento per rinviare il blocco della prescrizione. Apriti cielo, al via insulti e attacchi sui social. Tra questi c’era anche quello del 53enne oggi denunciato, che si nascondeva dietro un falso profilo Facebook. L’uomo ha ammesso le sue responsabilità: è stato lui ad aprire quel profilo fake e a insultare la deputata.

Foto in copertina: ANSA/CLAUDIO GIOVANNINI

Leggi anche: