Trump positivo al Coronavirus, il medico del presidente: «Sta bene, continuerà a lavorare». Ma non dice se è asintomatico – Il documento

Il dottor Conley assicura che Trump «porterà avanti i suoi impegni». Ma per gli esperti il tycoon è a rischio ricovero. L’epidemiologa Anne Rimoin parla di diagnosi «molto preoccupante»

«Ho ricevuto la conferma che il presidente Trump e la first lady Melania sono entrambi positivi a SARS-Cov-2». Scrive così il medico personale del presidente Usa nel breve comunicato rilasciato alla stampa a notte inoltrata. Il dottor Conley rassicura sul fatto che il presidente e la moglie stiano «bene» e che per il momento avrebbero deciso di rimanere all’interno della Casa Bianca «per la loro convalescenza».


Nessuna menzione riguardo le cure a cui verrà sottoposta la coppia presidenziale, solo la rassicurazione della presenza di un team che «resterà vigile» e che si avvarrà del supporto «di alcuni fra i migliori medici professionisti e istituzioni mediche del Paese». Secondo quanto riportato dal dottor Conley, Trump continuerà a «portare avanti i suoi doveri senza alcuna interruzione», mentre i suoi assistenti sanitari promettono di tenere aggiornata la popolazione «su tutti gli sviluppi».

Nessun accenno ai sintomi

Il documento, però, non dice se Trump e la First lady siano sintomatici o meno. Secondo molti esperti, citati dai media Usa, Trump è «ad alto rischio» di ricovero e di complicazioni, dati l’età (il presidente Usa ha 74 anni) ed il sovrappeso corporeo. La Cnn in un tweet cita l’epidemiologa Anne Rimoin, che parla di diagnosi «molto preoccupante».

Quanto a Hope Hicks, la collaboratrice e consigliera di Trump da cui potrebbe essere partito il contagio, secondo il corrispondente dalla Casa Bianca dell’emittente Usa Abc, «non solo è risultata positiva al Coronavirus, ma ci hanno anche detto che ha i sintomi. Sta male», specifica l’emittente. La positività di Hicks alla Covid-19 è la ragione per la quale il presidente Trump e la First lady Melania avevano eseguito i rispettivi test.

Leggi anche: