Coronavirus, il focolaio alla Casa Bianca: tutte le persone risultate positive dopo l’annuncio di Trump

Ecco il gruppo di senatori, giornalisti e consiglieri vicino al presidente Usa che nell’ultima settimana ha avuto esito positivo dal tampone

Tutto è partito da Hope Hicks. Almeno così sembra. Una delle più strette collaboratrici del presidente americano è risultata positiva al Coronavirus giovedì. Ventiquattro ore dopo l’annuncio della positività di Donald Trump e della first lady Melania. Hicks si trovava martedì a bordo dell’Air Force One per il primo dibattito del presidente americano con Joe Biden.


Nel giro di poche ore la lista delle persone vicine a Trump che hanno contratto il Coronavirus si è allungata. Ieri, venerdì, anche l’ex consigliera Kellyanne Conway ha fatto un tampone che ha dato esito positivo: «I miei sintomi sono lievi (una tosse leggera) e mi sento bene. Ho cominciato una quarantena in accordo con i miei medici», ha scritto su Twitter.

Nella stessa giornata anche Bill Stepien, manager della campagna presidenziale di Donald Trump e stretto collaboratore del presidente Usa, è risultato positivo. Stepien risente di «sintomi lievi di tipo influenzale», hanno fatto sapere da Washington. Con lui anche due senatori, Mike Lee e Thom Tillis, entrambi membri della commissione giudiziaria del Senato, hanno annunciato venerdì di essere positivi al virus. Poi è toccato a un reporter della Casa Bianca e a un membro dello staff.

La catena di contatti sembrava legata alla consigliera Hicks ma la pista potrebbe essere un’altra: quella della nomina di Amy Comey Barrett. Entrambi i senatori hanno partecipato nel Rose Garden della Casa Bianca all’annuncio, lo scorso sabato, della scelta di Donald Trump per la Corte Suprema dopo la morte di Ruth Ginsburg.

A quella cerimonia nessuno, o quasi, indossava la mascherina e non c’era alcun distanziamento sociale. Tra gli ultimi contagiati c’è anche il rettore dell’Università di Notre Dame, il reverendo John Jenkins, anche lui presente alla Casa Bianca. Dozzine di senatori hanno partecipato all’evento e tra gli ultimi contagiati c’è anche Ronna McDanniel, la presidente del comitato nazionale del Partito Repubblicano.

Lo staff della Casa Bianca, che comprende circa 90 persone, è «molto nervoso», anche se cerca di stare tranquillo e prende precauzioni. L’intero complesso conta 132 stanze e ha una superficie di oltre 5.100 metri quadrati. E i membri dello staff – secondo quanto riferito da una fonte alla Cnn – non nascondono il problema: «Siamo preoccupati».

Foto copertina: EPA/MICHAEL REYNOLDS

Leggi anche: