De Luca torna all’assalto della movida, il video della festa tra ragazzi: «Senza protezione, da qui 30 positivi»

«Se abbiamo centinaia di queste iniziative il problema diventa grave», ha detto il governatore

Tutto era iniziato con i lancia fiamme contro le feste di laurea nei mesi più critici dell’emergenza Coronavirus. Poi le conferenze stampa del presidente della Campania, Vincenzo De Luca, sono diventate un rito. Ora, mentre in tutta Italia è aumentata la curva dei contagi, e la regione Campania è tra le più colpite dall’incremento, De Luca è tornato all’attacco dei comportamenti scorretti.


Durante il suo solito punto stampa del venerdì De Luca ha fatto vedere un video di una festa privata nel centro di Napoli: «Ragazzi che ballano e si divertono. Dopo questa festa noi abbiamo registrato 30 positivi tra i ragazzi e ragazze che avevano partecipato a quell’evento senza nessuna protezione», ha detto il presidente della Regione.

«Quando abbiamo deciso di fare un’ordinanza per limitare le feste private – ha aggiunto – lo abbiamo fatto perché se abbiamo centinaia di queste iniziative irresponsabili è chiaro che il problema diventa grave». Per ogni positivo «l’asl – ha dichiarato De Luca – ha dovuto fare il contact tracing di parenti, familiari e amici». Con il solito tono chiaro e diretto De Luca si è rivolto direttamente ai cittadini: «Dobbiamo capirci bene. Noi dobbiamo tornare a comportamenti e rigorosi come a febbraio, marzo e aprile».

Leggi anche: