Sondaggio Masia, allarme rosso per il governo: cala la fiducia dopo il Dpcm anche per Conte

Aumenta il fronte degli italiani che hanno meno fiducia sia il governo che il premier dopo l’ultimo Dpcm

Arrivano nuovi segnali di allarme sul fronte del consenso per il governo Conte, compreso il premier. Secondo l’ultimo sondaggio Emg-Acqua di Fabrizio Masia diffuso da Agorà su Raitre, dopo l’ultimo Dpcm la fiducia nel governo è calata di tre punti, toccando quota 39%. Cresce invece chi dichiara di avere poco o nessuna fiducia nell’esecutivo di sei punti in una settimana, arrivando al 57%.


Non va meglio al premier Conte che negli ultimi sette giorni ha perso cinque punti sulla fiducia, portandosi al 40%, appena due punti sopra la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, in crescita assieme agli altri leader dell’opposizione. Perde un punto anche il segretario del Pd Nicola Zingaretti, mentre cresce la fiducia nei confronti del governatore dell’Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini.

A reggere nella settimana in cui sono state introdotte le nuove restrizioni sull’emergenza Coronavirus è solo Fratelli d’Italia, stabile al 16%. In calo invece tutti gli altri, con la Lega che scende al 25%, il Pd al 20,5% e il M5s al 14,8%.

Leggi anche: