«È gay»: indignazione per il commento dell’eurodeputato Van Overtveldt nei confronti di un giornalista – Il video

L’ex ministro delle Finanze belga ha scritto su Twitter di aver contattato il cronista per chiedergli scusa: «Non volevo ferire nessuno», ha cercato di giustificarsi

Un breve commento dell’eurodeputato belga Johan Van Overtveldt sull’omosessualità del giornalista Riadh Bahri ha suscitato indignazione dentro e fuori il Parlamento europeo. L’ex ministro delle Finanze ha scritto su Twitter di aver contattato Bahri per chiedergli scusa. «Non volevo ferire nessuno», ha cercato di giustificarsi, per rimediare alla propria figuraccia. Tutto è successo al termine della conferenza stampa dei negoziatori del parlamento europeo sul prossimo bilancio pluriennale dell’Ue. Dopo l’intervento di Van Overtveldt, i giornalisti collegati in videoconferenza hanno potuto fare delle domande. Il primo è stato proprio Bahri, che lavora per l’emittente fiamminga VRT.


La diretta della conferenza stampa è rimasta centrata sui negoziatori e a quel punto Van Overtveldt, col microfono ancora acceso, ha detto che la domanda sarebbe stata sicuramente rivolta a lui. Ha quindi corretto il portavoce, che voleva dare la parola alla «signora» Bahri, aggiungendo a proposito del giornalista: «È gay». Poi ha riso. La sue parole erano destinate ai colleghi eurodeputati presenti al suo fianco, ma sono state ascoltate da tutti i giornalisti collegati in videoconferenza.

Video: Twitter / @orry_vdw

Leggi anche: