Coronavirus, in Francia altri 33 mila nuovi contagi e 425 morti. Il premier Castex: «Lockdown nazionale per altri 15 giorni» – Il video

I nuovi contagi lo scorso giovedì erano 58.046. Nonostante il miglioramento il governo decide per la proroga del lockdown: «In Francia registriamo un ricovero ogni 30 secondi e un’ammissione in rianimazione ogni tre minuti»

Il quadro dell’epidemia in Francia è in lieve miglioramento ma nonostante i dati raccolti siano negli ultimi giorni leggermente inferiori, l’estrema volatilità dei numeri a cui ci ha abituato il Coronavirus non consente di abbassare la guardia. I nuovi contagi registrati nelle ultime 24 ore sono 33.172, stando a quanto riportato dal ministero della Salute francese, lo scorso giovedì erano 58.046. Mentre il dato delle vittime giornaliere è di 425, che sommato ai precedenti porta il totale dei morti nel Paese a quota 42.960. Numeri, come si diceva, non sufficientemente stabili ad alleggerire le misure restrittive del governo.


Il premier Castex ha dunque ritenuto necessaria la proroga del lockdown nazionale per altri 15 giorni, per il momento. Ciò significa che tutti gli esercizi commerciali ritenuti “non essenziali” continueranno ad avere le saracinesche abbassate. «Abbiamo deciso di mantenere invariate, almeno per i prossimi 15 giorni, le regole del lockdown – ha annunciato Castex in conferenza stampa -. In Francia registriamo un ricovero ogni 30 secondi e un’ammissione in rianimazione ogni tre minuti», ha precisato il premier.

Parlando coi giornalisti, il premier francese ha detto che se i dati ospedalieri dovessero aumentare le autorità saranno costrette a varare nuove ulteriori limitazioni. In questo momento, il numero di pazienti Covid ricoverati supera il picco del mese di aprile, ha fatto sapere, precisando poi che il 40% di questi pazienti ha meno di 65 anni e che un decesso su quattro nel Paese è ormai legato al Coronavirus.

Nel caso in cui la situazione dovesse migliorare sensibilmente – e se il calo dell’indice di contagio scendesse sotto la soglia di 1 – il premier ha fatto riferimento ad alcuni possibili alleggerimenti delle misure per arginare i contagi. Castex si riferisce a una graduale riapertura dei negozi di genere non essenziale, ma poi ribadisce che al momento «il miglioramento c’è grazie ai nostri provvedimenti, ma per ora è ancora fragile». Qualche spiraglio anche sulle vacanze di Natale. Se la pressione sugli ospedali dovesse diminuire come negli ultimi giorni si potrebbe «permettere ai francesi di ritrovarsi in famiglia». Castex ha però consigliato di evitare «grandi feste e veglioni con decine di persone».

Leggi anche: