Omaggio a Gigi Proietti: i murales al Tufello e al Brancaccio, teatro di cui fu direttore artistico – Il video

In tanti in quest’ultima settimana si sono cimentati nel dedicargli un gesto, un manifesto, qualcosa che potesse ancora celebrarlo

Murales per omaggiare Gigi Proietti, scomparso il 2 novembre scorso – data che corrisponde anche al suo giorno di nascita – sono apparsi a Roma nel quartiere Tufello e sulla serranda del teatro Brancaccio, che ha visto il mattatore alla direzione artistica dal 2001 al 2007. Questo secondo grande ritratto è opera di MauPal, lo street artist Mauro Pallotta, famoso il suo Superpope, il murale che raffigura papa Francesco nei panni di un supereroe. L’intera Capitale in questi giorni ha continuato a celebrare il Maestro dedicandogli murales, cartelloni e manifesti. Ai funerali, che si sono tenuti il 5 novembre, un lungo applauso di vari minuti ha accompagnato l’ultimo saluto a Proietti, dal Globe Theatre, il teatro elisabettiano di Villa Borghese che ha creato e guidato per 17 anni. Un’ultima entrata in scena per il mattatore nato e morto nello stesso giorno dell’anno.


Video: Vista

Leggi anche: