Dopo mesi di silenzio, Liberato esce allo scoperto per salutare Diego Armando Maradona: «AD10S»

di Redazione

L’artista che canta Napoli, famoso per la sua identità nascosta e per i suoi messaggi criptici, esce allo scoperto per dare l’addio a Maradona, simbolo di napoletanità

Erano mesi che non dava alcun cenno. Ma la morte della leggenda del calcio mondiale Diego Armando Maradona ha spinto il cantante napoletano Liberato, famoso per la sua identità nascosta e per i suoi messaggi criptici, a uscire allo scoperto per omaggiare El Pibe de Oro, morto oggi, 25 novembre, a sessant’anni, dopo un arresto cardiaco nella sua casa di Buenos Aires, in Argentina. La foto scelta dall’artista partenopeo – sorriso smagliante e pugno in segno di vittoria – risale ovviamente agli anni nel Napoli, città adottiva di Maradona con la quale si creò da subito, e probabilmente in eterno, un legame indissolubile. La didascalia, essenziale, racchiude molto. «AD10S»: il numero 10, il dio del calcio, l’addio.