Quarant’anni fa moriva John Lennon. A Roma spunta un murales per ricordarlo come un «working class hero» – Il video

di Redazione

L’opera dello street artist Harry Greb a pochi passi da Campo de’ Fiori. Per celebrarlo «anche e soprattutto per le sue canzoni a favore dei piu? esposti come ad esempio i lavoratori»

La sera dell’8 dicembre 1980 moriva John Lennon, ucciso a New York con quattro colpi di pistola sparati alle spalle. Il killer, Mark David Chapman, soffriva di disturbi psichiatrici ed era ossessionato dai Beatles e dal romanzo Il giovane Holden di Salinger. Dopo aver fatto fuoco si mise a leggere il libro, attendendo l’arrivo della polizia. Per celebrare i 40 anni dalla scomparsa di Lennon, lo street artist Harry Greb gli ha dedicato un murales a Roma, all’Arco di S. Margherita, a pochi passi da Campo de’ Fiori.


Il musicista è rappresentato con una giacca verde con scritto «Imagine», ma indossa i pantaloni e gli stivali da Santa Claus. Sotto la giacca una maglietta che recita: «They are not robots». Accanto all’artista c’è un robot con il logo di Amazon. Il robot regge un cartello con su scritto «Happy Xmas working class hero», in riferimento a una delle canzoni più note di Lennon, riproposta nel video. «L’8 dicembre di 40 anni fa veniva ucciso a New York uno dei piu? importanti e significativi personaggi del secolo», ha scritto Harry Greb su Instagram. «Oggi lo ricordo – ha continuato – anche e soprattutto per le sue canzoni a favore dei piu? esposti come ad esempio i lavoratori. Sono continue le testimonianze di violazione dei loro diritti come ultimamente e? stato denunciato anche da Amnesty nei confronti di Amazon».

Video: Facebook / Fans of Rock Music

Leggi anche:

Redazione