Il Coronavirus si porta via anche Kim Ki-duk: il suo omaggio al cinema nel corto My Mother – Il video

di Redazione

Il regista sudcoreano, Leone d’Oro a Venezia con il film Pietà, aveva 59 anni. Si trovava in Lettonia e da giorni il suo entourage aveva perso ogni contatto con lui

Il regista sudcoreano Kim Ki-duk, 59 anni, è morto in Lettonia per complicazioni legate al Coronavirus. Era arrivato sul Baltico il 20 novembre, probabilmente per comprare una casa nella località marittima di Jurmala, ma non si era presentato all’appuntamento. Da alcuni giorni il suo entourage aveva perso ogni contatto con lui. Successivamente, secondo il quotidiano locale Delfi che per primo ha dato la notizia, i suoi colleghi hanno iniziato a cercarlo negli ospedali. La morte è stata confermata anche dalla sua interprete, Daria Krutova. Leone d’Oro alla Mostra del Cinema di Venezia nel 2012 con il film Pietà, nel 2013 Kim Ki-duk – assieme ad altri 69 registi – aveva presentato un cortometraggio per omaggiare la 70esima edizione del Festival e riflettere sullo stato del cinema e sul suo futuro. Un’opera delicatissima, dal titolo: My Mother.


Video: YouTube / Biennale Channel


Leggi anche: