Esame farsa per Suárez, dopo la sospensione si dimette la rettrice dell’Università di Perugia e il prof che esaminò il giocatore

di Redazione

Giuliana Grego Bolli ha inviato stamane la lettera di dimissioni al ministro Manfredi

«Una decisione presa con profondo rammarico e personale sofferenza» data dalla «dalla constatazione della grave crisi nella quale è precipitato negli ultimi giorni l’Ateneo» dell’Università per Stranieri di Perugia. È con queste parole che l’ormai ex rettrice dell’Ateneo umbro, Giuliana Grego Bolli, ha rassegnato le proprie dimissioni inviando una lettera al ministro dell’Università, Gaetano Manfredi. Dimissioni che giungono non in modo inaspettato, giacché nei giorni scorsi Grego Bolli aveva già annunciato l’intenzione di dimettersi, dopo che la procura di Perugia l’aveva sospesa dall’incarico di rettrice per otto mesi. La docente perugina è indagata nell’inchiesta sull’esame farsa del calciatore Luis Suárez per concorso in falso e rivelazioni di segreti d’ufficio.


Assieme alla rettrice, si è dimesso anche il prof. Lorenzo Rocca, anche lui indagato dalla procura di Perugia. Il docente era stato l’esaminatore di Suarez per la conoscenza della lingua italiana. Le sue dimissioni dall’ateneo scatteranno da gennaio, anche se dallo scorso ottobre non lavorava più per l’università perugina.

Leggi anche:

Redazione