Dimmi chi sei e ti dirò che regalo (tech) chiedere per Natale

in collaborazione con Samsung

In collaborazione con Samsung abbiamo creato una guida per capire come muoversi fra le ultime novità tecnologiche e le nuove edizioni degli evergreen dell’ecosistema Galaxy.

Smart working, didattica a distanza, sessioni di videogiochi e Netflix Party con gli amici. Lo sappiamo, dal vivo sarebbe tutta un’altra cosa. Eppure quello che il lockdown ha tolto negli ultimi mesi è stato sempre più colmato dalla tecnologia. Che sia il nostro Pc, lo smartphone o un tablet, i display pieni di pixel sono diventanti un ponte essenziale che ci ha permesso di continuare a lavorare, studiare e non perdere i rapporti a cui teniamo di più. Ed è per questo che molti potrebbero guardare alle feste di Natale come una buona occasione per rinnovare il proprio parco tech. Sapere cosa chiedere però è quasi più difficile che sapere cosa regalare. In collaborazione con Samsung abbiamo creato questa breve guida per capire come muoversi fra le ultime novità tecnologiche e le nuove edizioni degli evergreen dell’ecosistema Galaxy.


Nerd della fotografia (o social addicted)

Uno degli ultimi fronti su cui le aziende si combattono nel mercato degli smartphone è la fotografia. Il Samsung Galaxy S20FE monta tre fotocamere, due da 12 Mp e una da 8 Mp. Un set di obiettivi in grado di scattare foto che possono arrivare auna risoluzione di 4000x3000 pixel. A cui si aggiunge la possibilità di girare video in 4K. Ognuna delle tre fotocamere ha delle caratteristiche proprie per offrire modalità diverse di scatto.
Quella principale ha 12 Mp e un’apertura ƒ/1.8 con la stabilizzazione ottica, la seconda invece ha gli stessi Mp ma un’apertura che arriva a ƒ/2.2 che permette di scattare foto con effetto grandangolare. L’ultima invece ha una risoluzione più bassa, 8 Mp, ma un’apertura ƒ/2.4 e la possibilità di arrivare a uno Zoom 3x. Ottima per gli amanti della fotografia o per chi si diverte a sentirsi un po’ influencer quando posta su Instagram i suoi scatti.

Samsung Galaxy S20 FE

Se la produttività è il tuo unico credo

Tralasciando facili slogan da Milanese Imbruttito, se durante la vostra giornata non riuscite mai a sedervi davanti un Pc e avete costantemente bisogno di lavorare anche quando siete in coda dal panettiere (rigorosamente a distanza di sicurezza dai vostri vicini) allora è il caso di investire in un Samsung Galaxy Note 20. Come da tradizione, la linea Note è quella dedicata alla produttività. A partire dallo schermo, un super Amoled da 6,7 pollici, tutti i dettagli in questo telefono sono pensanti per chi ha bisogno di usarlo a lungo per mandare mail, lavorare su documenti in qualsiasi formato e prendere appunti durante call e riunioni. Proprio per questo il Note 20 si presenta con la S-Pen di ordinanza, un pennino con una latenza di 24 ms con cui esportare documenti in formato docx, ppt e pdf.

Bello tutto, ma non puoi rinunciare al design

Ci sono cose che non possono essere sacrificate all’altare della produttività. Se vuoi avere un top di gamma senza ritrovati in mano una tavoletta difficile da portare in tasca o nella pochette, avrai sicuramente già cominciato a pensare al Galaxy ZFlip 5G, lo smartphone pieghevole Samsung Galaxy. Lo schermo si chiude su se stesso. In questo modo viene dimezzato l’ingombro di un display da 6,7 pollici. Oltre allo schermo pieghevole, Galaxy ZFlip conserva tutte le caratteristiche dei top di gamma. Ha una Ram da 8 Gb, una memoria che può arrivare a 256 Gb e due fotocamere da 12 Mp che permettono di avere foto con risoluzione di 4000x3000 pixel. Tutto per uno spessore assolutamente contenuto: 7,2 mm.

Indeciso tra smartphone e tablet

Sembra difficile credere che ci sia una sola generazione a separare il primo modello di smartphone pieghevole lanciato da Samsung dalla sua seconda versione. Il Galaxy ZFold 2 ha due schermi. Il Galaxy ZFold 2 monta infatti uno schermo esterno che si estende su tutta la superfice disponibile
arrivando a 6,2 pollici. Una volta aperto lo schermo interno raggiunge invece 7,6 pollici, più del modello precedente che si fermava a 7,3 pollici. Certo, un display così grande può servire a usare meglio app legate alla produttività ma con queste dimensioni diventa un buon supporto anche per
vedersi la propria serie tv preferita.

Fan della DDD: la Didattica a Distanza dal Divano

Che tu vada all’università o al liceo, una cosa è certa. Nonostante le rassicurazioni del Governo, è difficile pensare che la didattica a distanza si chiuda con la fine del 2020. Se il Pc di vostro fratello più grande diventa scomodo da usare quando siete sdraiati a letto per seguire una lezione non troppo avvincente, forse sarebbe il caso di puntare su un tablet. Samsung propone il modello Galaxy S 7 +. Un display da 12,4 pollici Oled, un’autonomia che arriva a 10 ore di uso e la S Pen già inclusa nella confezione lo rendono ottimo per la didattica a distanza e per tutte le pause che si vogliono fare dallo studio.

Palestrato casalingo o runner di quartiere

Le funzionalità dei modelli di smartwatch sono sempre più vicine al mondo del fitness. Gps misurazione del battito cardiaco, possibilità di scaricare le nostre playlist di Spotify e ascoltarle durante l’attività fisica e rispondere alle chiamate con l’alto parlante. Il Samsung Watch 3 unisce tutte queste caratteristiche a un design che ricorda un orologio tradizionale. Lo switch da wearable per lo sport ad accessorio elegante dura giusto un paio di secondi: basta passare dal cinturino in silicone a quello in pelle (venduto come standard nella confezione).

Non puoi restare un secondo senza musica

Il nome ufficiale è Samsung Galaxy Buds Live ma la community dei tech nerd le ha ribattezzate subito Samsung Beans. I nuovi auricolari bluetooth della casa sud coreana assomigliano effettivamente a dei fagioli. La loro forma iconica e il design ergonomia senza cuscinetti In-Ear rendono non solo più piacevole l’esperienza, ma anche più stabile il loro aggancio nel l’orecchio evitando che la cuffia cada (e finisca regolarmente dentro un tombino). Le Galaxy Buds Live permettono anche una cancellazione del rumore esterno grazie a un sistema integrato di Active Noise Cancelling.

Samsung