A Natale torna l’autodichiarazione: ecco il modulo da scaricare per gli spostamenti in zona rossa

di Fabio Giuffrida

Bisognerà rispolverare la vecchia autocertificazione per giustificare, in caso di controlli, gli spostamenti nei giorni festivi e prefestivi

Con l’istituzione della zona rossa dal 24 dicembre al 6 gennaio 2021, per contenere la pandemia del Coronavirus, sarà necessario giustificare tutti i nostri spostamenti, sia quelli per lavoro, salute e necessità sia quelli per andare a mangiare dai nonni a Natale. Tutto dovrà essere certificato, in caso di controlli da parte delle forze dell’ordine. Come si legge sull’autodichiarazione pubblicata sul sito del ministero dell’Interno, servirà specificare, oltre ai dati anagrafici, con indicazione di residenza e domicilio, anche i motivi dell’uscita. Ovviamente bisognerà inserire l’indirizzo da cui è iniziato lo spostamento e quello di destinazione. È bene ricordare, infine, che non sarà necessaria l’autocertificazione nei giorni arancioni per gli spostamenti all’interno dello stesso comune (e anche al di fuori del proprio comune nel caso dei piccoli centri con meno di 5 mila abitanti, e nel raggio sempre di 30 chilometri). I trasgressori rischiano una multa fino a 1.000 euro.


Il modulo di autodichiarazione per gli spostamenti


Da sapere:

Leggi anche: