L’ultimo affondo di Italia Viva: «Conte? Non c’è più fiducia. Dica cosa vuole fare o questo governo è finito»

di Redazione

Il coordinatore nazionale Ettore Rosato: «Anche i ministri del M5s non hanno apprezzato il suo comportamento sul Recovery Fund»

«Non c’è più la fiducia tra la maggioranza e il premier. Il premier l’ha sciupata». L’ultimo affondo di Italia Viva contro il premier Giuseppe Conte è targato Ettore Rosato, vicepresidente della Camera e coordinatore nazionale del partito di Matteo Renzi. «O il premier dice qual è il suo percorso per i prossimi mesi o per noi questo governo è una esperienza finita», ha detto Rosato nel corso della trasmissione Agenda su Skytg24, a testimonianza di come l’incontro tra Renzi e Conte nell’ambito della verifica di governo non abbia allontanato le nubi da Palazzo Chigi.


«Questo Paese non sopporta gli uomini soli al comando»

«Serve collegialità, non un uomo solo al comando. Questo Paese non li ha mai sopportati gli uomini soli al comando», ha detto Rosato. Il coordinatore di Italia Viva ha sottolineato che «anche i ministri del M5s non hanno apprezzato che il premier abbia mandato la ripartizione dei 210 miliardi del Recovery Fund alle due del mattino senza discuterne con nessuno, secretando i progetti, per approvarli alle nove in Consiglio dei ministri. Questo ha fatto cadere la nostra fiducia». «Le dimissioni dei ministri? Non le ha pronte Renzi, ma le hanno pronte le ministre», ha detto Rosato.


«Bisogna sapere quando fermarsi»

Italia Viva, ha concluso Rosato parlando della risposta del governo alla pandemia di Coronavirus, riconosce che «Conte ha affrontato una emergenza sanitaria gigantesca. E tutti noi gli abbiamo ceduto in questa emergenza una parte delle sue libertà ed ha raggiunto un potere enorme. Ma accanto al potere ci vuole il senso dello Stato, che deve dire dove ci si deve fermare».

Leggi anche: