V-Day, Bassetti si vaccina: «Nuova era, mi sento più forte». E Crisanti cambia idea: «Il vaccino è sicuro. Lo farò anche io»

di Fabio Giuffrida

Il direttore di Malattie Infettive del San Martino di Genova si è già sottoposto alla prima dose. Il virologo dell’Università di Padova, invece, sembra non avere più dubbi: «Mia moglie si è già prenotata: vive in Inghilterra e lo farà lì. Io, invece, quando sarà possibile»

«Appena finita la vaccinazione. Mi sento più forte. È iniziata una nuova era. Speriamo sia l’era del post Covid. È iniziata la nostra controffensiva al virus». Così, con grande entusiasmo, Matteo Bassetti, direttore di Malattie Infettive al San Martino di Genova, ha annunciato di essersi sottoposto, nel giorno del debutto in Italia e in Europa, al vaccino anti-Covid. In queste settimane, è bene ricordarlo, ha sempre difeso l’efficacia del vaccino. E lo ha fatto anche in un’intervista a Open: «Invito i miei colleghi a non ingenerare dubbi nella gente, un conto è farlo in un congresso scientifico, un conto in tv». Il riferimento, nemmeno troppo velato era al professor Andrea Crisanti, dopo le sue dichiarazioni sul vaccino che hanno scatenato un putiferio.



Il prof. Andrea Crisanti si vaccinerà

«Quello di oggi è un giorno simbolico in cui si riconosce tutta l’Europa». A dirlo all’Ansa è il professor Andrea Crisanti, virologo dell’Università di Padova, spiegando che non si farà vaccinare nel giorno che segna l’inizio della campagna anti Covid. A novembre, in un’intervista, aveva detto: «Non voglio scorciatoie. Normalmente ci vogliono dai 5 agli 8 anni per produrre un vaccino. Per questo, senza dati a disposizione, io non farei il primo vaccino che dovesse arrivare a gennaio». Parole che gli erano costate l’etichetta di No-Vax. Crisanti, in realtà, chiedeva soltanto qualche dato scientifico in più.

«Vaccini sicuri, non sono No-Vax»

E, infatti, oggi 27 dicembre, in un’intervista al Corriere della Sera conferma che non ha alcun dubbio e che, dunque, si sottoporrà al vaccino: «Sì, i due vaccini di cui hanno diffuso i dati sono da ritenersi sicuri. Mia moglie si è già prenotata: vive in Inghilterra e lo farà lì. Io mi trovo a Roma ma nei prossimi giorni tornerò in Veneto e, appena possibile, mi vaccinerò contro il Coronavirus […] È evidente che non esiste nessuno di più lontano dai No-Vax del sottoscritto».

Foto in copertina: Matteo Bassetti | INSTAGRAM

Leggi anche: