Lockdown, stretta sui controlli a San Silvestro: più di 1.300 persone sanzionate e 16 denunce

di Redazione

Numeri in aumento rispetto a Natale e Santo Stefano. Ventuno esercizi commerciali sono stati chiusi

Capodanno di controlli da parte delle forze dell’ordine, in un passaggio d’anno segnato dal lockdown e dalle misure di contenimento dei contagi di Coronavirus. Secondo i dati appena diffusi dal Viminale, 1.347 persone sono state sanzionate, mentre 16 sono state denunciate a San Silvestro in ragione dei controlli delle autorità per verificare il rispetto delle misure anti-Covid. Si tratta di dati in aumento rispetto a quanto visto nei giorni precedenti, inclusi Santo Stefano – quando le sanzioni erano state 969 e le denunce 8 – e Natale (823 persone sanzionate, 7 denunciate).


Il report del Viminale

Secondo il report fornito dal ministero dell’Interno, nell’ultimo giorno dell’anno sono 21 gli esercizi commerciali che sono stati chiusi mentre sono 67 i titolari e le titolari che hanno ricevuto una sanzione. In 24 ore sono state controllate in totale 64.855 persone e 11.841 attività o esercizi.

I controlli, aveva spiegato la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese, vengono effettuati non solo «sulle strade, dove già abbiamo operato in questi giorni di zona rossa, ma anche online», aveva detto la ministra, annunciando che «faremo gli interventi necessari affinché si eviti di ripetere ciò che è successo questa estate, quando con le discoteche aperte e la partecipazione dei giovani si è determinato un diffondersi ulteriore del virus. Bisogna assolutamente evitarlo».

In copertina ANSA/CLAUDIO PERI | Un posto di controllo dei Carabinieri in via Appia Nuova per la Zona Rossa in occasione delle festività, Roma, 24 dicembre 2020.

Da sapere:

Redazione