Coronavirus, l’allarme di De Luca: «In Campania la campagna di vaccinazione rischia di finire nel 2022» – Il video

Il governatore ha denunciato la precarietà delle forniture: «Non abbiamo nessuna certezza». Poi l’affondo sulla crisi di governo: «La democrazia italiana non ha dignità in questo momento»

Dopo che anche Moderna ha annunciato un taglio nelle forniture dei vaccini anti-Coronavirus del 20% nelle prossime settimane, il governatore della Campania Vincenzo De Luca ha lanciato l’allarme in diretta su Facebook: «Se la quantità dei vaccini resta questa, la copertura per la Campania non si concluderà nel 2021, ma nel 2022. Siamo in una situazione di totale precarietà, non abbiamo nessuna certezza sulle forniture». De Luca ha quindi annunciato che la campagna per gli over 80 partirà a febbraio. Ma ha avvertito che sul territorio la situazione potrebbe peggiorare: «Ci sono comportamenti che rischiano di farci passare in zona rossa. Stiamo registrando picchi di contagio estremamente preoccupanti. Se continua così, passeremo direttamente dalla zona gialla a quella rossa».


L’attacco sulla crisi di governo: «Alcuni ministri farebbero fatica anche a essere impiegati come parcheggiatori abusivi»

Infine, il governatore non ha rinunciato a una pesante stoccata sulla crisi di governo. Dopo aver detto che «tutti avrete dei brividi di commozione quando ascoltate le dichiarazioni delle diverse delegazioni parlamentari», ha messo nel mirino singoli membri dell’esecutivo, pur senza citarne il nome: «La democrazia italiana non ha dignità in questo momento, l’immagine che arriva dalle istituzioni è una vergogna. Alcuni ministri farebbero fatica anche a essere impiegati come parcheggiatori abusivi».

Video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Leggi anche: