Vaccini in Italia, superate le 4 milioni di somministrazioni. Almeno una dose a quasi 600 mila persone tra 80 e 89 anni

Il numero dei vaccinati è arrivato a 1,37 milioni. Per la maggior parte si tratta di membri del personale sanitario

Il totale delle dosi di vaccino distribuite in Italia è arrivato a 4,05 milioni. Al momento sono 1,37 milioni i cittadini che hanno ricevuto prima e seconda dose e che quindi possono considerarsi completamente vaccinati. Secondo i dati del ministero, la maggior parte dei cittadini che hanno ricevuto il vaccino sono membri del personale sanitario. Negli ultimi giorni tra le categorie di vaccinati si sono aggiunti anche gli appartenenti alle Forze Armate e il Personale Scolastico.


La maggior parte dei vaccini utilizzati in Italia è stata prodotta da Pfizer, seguono AstraZeneca e Moderna. Al momento la percentuale di dosi somministrate a rispetto a quelle distribuite sul territorio è arrivata a 69,5%. Per quanto riguarda le età, la fascia d’età a cui sono state consegnate più dosi è quella fra i 50 e i 59 anni, circa 900 mila. Continua ad alzarsi il numero di persone tra gli 80 e gli 89 anni ad aver ricevuto almeno una dose: al momento sono 596 mila.

Leggi anche: