AstraZeneca, dopo la sospensione slitta la consegna dei vaccini prevista in Italia questa settimana

La struttura Commissariale di Figliuolo ha specificato che le dosi verranno consegnate la prossima settimana e che non ci saranno effetti sulla campagna vaccinale

Ancora problemi sul fronte AstraZeneca. L’invio delle dosi di vaccino contro il Covid-19 previsto questa settimana in Italia è stato rinviato: secondo quanto apprende l’agenzia di stampa Ansa da «fonti qualificate», l’invio delle 134 mila dosi previsto per giovedì 18 marzo è stato annullato per motivi logistici. Le difficoltà sarebbero legate alla sospensione precauzionale delle somministrazioni del prodotto di Oxford che era stata disposta nei giorni scorsi da vari Paesi, tra cui l’Italia. Il via libera per la ripartenza alle somministrazioni è arrivato lo stesso giovedì dopo il parere dell’Ema.


Questo pomeriggio, intanto, è previsto l’arrivo di un nuovo carico di Moderna. La struttura Commissariale di Francesco Figliuolo – il generale che si sta occupando della campagna vaccinale in Italia – ha fatto sapere che il carico di AstraZeneca verrà recuperato il prossimo 24 marzo. Stando a quanto affermato, il ritardo dell’azienda farmaceutica non avrà un impatto sul programma di somministrazioni, anche perché le Regioni stanno progressivamente riassorbendo il gap dovuto alla sospensione. Il 24 marzo, comunque, verranno consegnate anche le altre 145 mila dosi previste da tabella di marcia. In tutto, quindi, saranno recapitate 279 mila dosi.

Immagine di copertina: ANSA/ALESSANDRO DI MARCO

Leggi anche: