Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Mattarella per i David di Donatello, riparte il Cinema: «Serve prudenza ma anche il coraggio di agire» – Il video

Il presidente della Repubblica a poche ore dalla cerimonia di premiazione della 66esima edizione: «Arte è missione comune»

«Il pubblico si riconosce nelle storie del cinema e vuole continuare a emozionarsi: l’arte è missione comune». A poche ore dalle premiazioni della 66esima edizione dei David di Donatello, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella saluta così la cerimonia di presentazione dei candidati della kermesse. Dal Quirinale il capo dello Stato ha sottolineato l’importanza del settore culturale e artistico, definito come «fondamentale e non aggiuntivo alla vita del Paese». «Occorre prudenza, ma anche coraggio di agire», ha proseguito Mattarella nel suo discorso, dove ha rimarcato i sostegni previsti nel Pnrr per la riorganizzazione del settore.


«Siamo chiamati a ripartire e non a proseguire. Il cinema è cambiato a grande velocità e dopo il Covid non torneremo alla normalità di prima», ha detto Mattarella. «Il mondo dello spettacolo rimane un’industria di rilievo e le sale cinematografiche rappresentano un luogo prezioso per la ripartenza e lo sviluppo culturale», ha concluso il presidente. Tra i titoli candidati per il “Miglior film”, tra gli altri, figurano il biopic su Bettino Craxi Hammamet, Miss Marx di Susanna Nicchiarelli e Volevo nascondermi, incentrato sulla figura dell’artista Antonio Ligabue e interpretato da Elio Germano.


Video: Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev

Leggi anche: