Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Paul Pogba e Amad Diallo mostrano la bandiera palestinese dopo il pareggio in Premier – Il video

I due Red Devils sono solo gli ultimi due calciatori in Premier League a solidarizzare con la causa palestinese

L’eco della recente escalation militare tra Israele e Palestina arriva anche nel calcio. L’ultimo atto di solidarietà nei confronti del popolo palestinese arriva dalla Premier League al termine del match finito in pareggio tra Manchester United e Fulham. Dopo il triplice fischio, infatti, l’ex-Juventus Paul Pogba ha mostrato la bandiera palestinese ai tifosi ritornati sugli spalti dopo le chiusure legate al Covid. I vertici della federcalcio inglese hanno già fatto sapere che il francese e il compagno di squadra Amad Diallo non saranno sanzionati per il gesto. Il supporto alla dimostrazione di Pogba e Diallo arriva anche dalla parole del tecnico dei Red Devils Ole Gunner Solskjaer. «Vedere giocatori che pensano ad altre cose oltre al calcio è positivo. Penso che abbiamo bisogno di calciatori con background e culture differenti e penso che dobbiamo rispettare la diversità altrui», ha dichiarato l’allenatore a fine partita.


View this post on Instagram

A post shared by football love (@f00tball.l0v)


Pogba e Diallo non sono i primi calciatori di origine araba o di religione musulmana a mostrare solidarietà verso la Palestina in Inghilterra. Dopo la vittoria del Leicester sul Chelsea in finale di Fa Cup, per esempio, Hamza Choudhury e Wesley Fofana hanno celebrato la conquista del trofeo tenendo una bandiera palestinese. Anche nel loro caso, la federazione inglese non ha proceduto a provvedimenti disciplinari. La posizione dei calciatori passa anche dai social. Sempre da Manchester, sponda City, il tweet dell’ala algerina Riyad Mahrez contro gli sfratti a Gerusalemme Est ha ricevuto migliaia di condivisioni.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: