Elezioni a Roma, il centrodestra ha scelto il suo candidato: è Enrico Michetti, uomo di Meloni. Ticket con Matone

L’avvocato era il nome sponsorizzato dalla leader di Fratelli d’Italia per il Campidoglio. Superate le resistenze di Forza Italia. Plaude Salvini: «Piena sintonia». A Torino confermata la candidatura di Paolo Damilano

Si è chiuso l’accordo, durante un vertice del centrodestra, sul nome del candidato che sfiderà Movimento 5 stelle e centrosinistra alle amministrative del prossimo autunno a Roma: sarà Enrico Michetti, avvocato e professore di Diritto all’Università di Cassino, a correre per il Campidoglio. Fratelli d’Italia incassa la seconda vittoria di giornata, dopo l’elezione di Adolfo Urso alla presidenza del Copasir. «Sono assolutamente lusingato e ringrazio per questo tutti i partiti della coalizione di centrodestra», ha commentato il candidato in una nota. Michetti, fortemente voluto da Giorgia Meloni, sarà affiancato nella competizione capitolina dalla candidata Simonetta Matone. Vicina a Forza Italia, la sostituto procuratore generale della corte d’appello di Roma è stata capo di gabinetto del ministro Mara Carfagna.


Michetti: «Sono lusingato, Roma è il mio sogno»

«Sono contentissimo del ticket con la dottoressa Matone insigne magistrato», ha aggiunto Michetti. «Roma è la mia città e il mio sogno. Ora iniziamo insieme questa grande avventura per restituire insieme alla Città Eterna il ruolo di Caput Mundi». «Piena sintonia nel centrodestra che ha scelto Enrico Michetti candidato sindaco per Roma Capitale, in ticket con Simonetta Matone che sarà prosindaco», è stato il commetto a caldo del segretario della Lega Matteo Salvini. Al vertice di oggi, 9 giugno, hanno partecipato, oltre a Salvini, Antonio Tajani, Giorgia Meloni e i leader delle formazioni più piccole. Per Coraggio Italia c’era il senatore Gaetano Quagliariello e il deputato fuoriuscito dal Movimento 5 stelle Emilio Carelli. Presenti anche Udc-Noi con l’Italia e la lista Rinascimento di Vittorio Sgarbi.


Damilano a Torino

Paolo Damilano è il candidato sindaco a Torino. Entro la settimana sarà ufficializzata la candidatura per la Regione Calabria». Confermata, dunque, la nomina dell’imprenditore del Barolo e di acqua minerale a candidato del centrodestra per il capoluogo piemontese. «L’adesione del centrodestra al progetto civico di Torino Bellissima è un segnale ulteriore che siamo sulla strada giusta», ha dichiarato Damilano. «La strada della condivisione di una terapia d’urto per fare ripartire la città e ricostruirla dopo questa guerra. Dovremo lavorare insieme per riportare Torino all’altezza della sua storia e dei talenti della sua straordinaria comunità».

Leggi anche: