Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Il commissario Figliuolo: «Entro settembre 54 mln di dosi. Continuiamo a cercare gli over 60 non vaccinati»

«Con il trend attuale arriveremo attorno alle 600 mila somministrazioni al giorno, ma non potremo salire oltre questi numeri», ha spiegato il generale

Il commissario straordinario per l’emergenza Francesco Figliuolo ha fatto sapere che da qui a settembre arriveranno oltre 54 milioni di dosi di vaccino contro il Coronavirus. «Se – spiega Figliuolo – ci dovesse essere un anticipo deciso a livello europeo, ci darà ulteriori possibilità di velocizzare. Curevac era un’opzione ma è rimasta tale, la campagna è già tarata su quello che abbiamo già a disposizione», ha detto Figliuolo a margine della sua visita allo Spallanzani di Roma. Decisivo sarà il completamento delle vaccinazioni per gli over 60: «Ho appena firmato una lettera per dire alle regioni di continuare a cercarli in maniera attiva, ha spiegato il Commissario. Ad oggi ne mancano ancora 2,8 milioni».


Dopo la gestione straordinaria, ci sarà un affiancamento

Figliuolo è poi tornato sulla questione della gestione emergenziale. «Chi pianifica deve sempre avere tutte le opzioni: continuare o lasciare. Sono un servitore dello Stato, finché il governo decide che la struttura sia più utile per combattere la pandemia, noi ci siamo. Quando si deciderà di tornare alla gestione ordinaria dei vari ministeri, ci sarà un affiancamento lungo quanto basta per far sì che tutti possano riprendersi le loro fette di responsabilità», ha detto. E ha infine aggiunto che «Con il trend attuale arriveremo attorno alle 600 mila somministrazioni al giorno, ma non potremo salire oltre questi numeri. L’obiettivo è essere costanti sulle 500 mila, che ci porterà a chiudere la campagna a fine settembre con l’80% della platea dei 54 milioni di italiani vaccinabili».


Continua a leggere su Open

Leggi anche: