Primarie del centrosinistra, a Roma 45 mila partecipanti, a Gualtieri la vittoria. A Bologna il candidato sindaco è Lepore

«Sono onorato della fiducia che mi è stata accordata – ha scandito il candidato sindaco del centrosinistra -. Siamo una grande squadra e da domani tutti uniti, si lavora per rilanciare Roma». Lepore: «Bologna si conferma la città più progressista d’Italia»

Roma

Affluenza stabile alle primarie del centrosinistra nella Capitale. Circa 45 mila persone hanno espresso la loro preferenza tra elettori in presenza e online per la scelta del candidato sindaco (dato da confermare). Ovvero un migliaio in più rispetto alle precedenti primarie del 2016 a Roma. La vittoria va all’ex ministro dell’Economia Roberto Gualtieri che dopo le 22.30 commenta il risultato ormai certo: «Come speravamo è stata una bellissima giornata di partecipazione e democrazia. Abbiamo ottenuto una partecipazione alta e siamo contenti. Sono onorato della fiducia che mi è stata accordata – ha scandito il candidato sindaco del centrosinistra dalla sala adibita per lo spoglio delle primarie -. Siamo una grande squadra e da domani tutti uniti, si lavora per rilanciare Roma». In serata il segretario del Pd Enrico Letta ha esultato per il dato sulla partecipazione: «Oggi è una grande festa di democrazia e partecipazione», ha detto dopo aver votato al gazebo di Testaccio. «Il successo di Lepore e Gualtieri dimostra che abbiamo avuto ragione a non aver paura a farle perché il popolo di cs è con noi», ha poi twittato poco dopo le 22.


Veltroni al gazebo di piazza Fiume

Bologna

Circa 25 mila persone hanno invece votato alle primarie del centrosinistra di Bologna. Lo scrutinio è cominciato poco dopo le 21 e ha visto subito il vantaggio di Matteo Lepore sull’altra candidata, Isabella Conti. Alla fine Lepore porta a casa la vittoria e ottiene più consensi anche nel voto online, al quale hanno partecipato circa 4.500 elettori. «Con questo risultato Bologna si conferma la città più progressista d’Italia con un centrosinistra forte e unito che saprà vincere l’appuntamento di ottobre – è il commento di Lepore quando è ormai certa la sua candidatura a sindaco di Bologna per il centrosinistra -. Ora possiamo dire di avercela fatta. Questa è la vittoria della politica progressista e democratica. Da domani si parte e sarà una bellissima storia. Da scrivere insieme, senza lasciare nessuno indietro».


Leggi anche: