Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Dal governo inglese stop ai tifosi per i quarti a Roma: «Non andate in Italia, tifate da casa»

Con l’obbligo di quarantena, e il diffondersi della variante Delta, anche Londra ha consigliato ai supporter britannici di non viaggiare in Italia

Dopo il passaggio del turno, l’Inghilterra disputerà sabato il suo quarto di finale contro l’Ucraina a Roma. Ma l’obbligo di cinque giorni di quarantena per chi arriva dal Regno Unito, per limitare la diffusione della variante Delta, rende impossibile qualsiasi trasferta allo stadio da parte dei fan britannici. Anche il governo inglese ha sconsigliato ai tifosi di viaggiare in Italia. «La nostra richiesta è di tifare la nazionale da casa, ed esultare davanti alla tv più forte che si può», ha dichiarato a Sky News Anne Marie Trevelyan, Sottosegretaria al Commercio. Le persone in arrivo dal Regno Unito, secondo l’ordinanza ministeriale del 18 giugno, devono sottoporsi a un periodo di cinque giorni di isolamento. Lo stesso vale per chi si reca a Londra dall’Italia. In questo caso la quarantena è di 10 giorni. Anche il Regno Unito è alle prese con un’alta diffusione della variante Delta. Domenica, il Regno Unito ha registrato 18 mila nuovi casi, il numero più alto da febbraio. Una situazione che due settimane fa ha costretto il Boris Johnson a posticipare a metà luglio ulteriori aperture, e un ritorno alla quasi totale normalità.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: