Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Raffaella Carrà, l’ultimo addio per tre giorni nei suoi luoghi simbolo. Japino: «Ricordiamola tutti venerdì in piazza ovunque siate»

Si partirà domani 7 luglio dalla casa a Roma dell’artista per arrivare al Campidoglio. Giovedì la camera ardente per finire venerdì con i funerali alle 12

Durerà tre giorni l’addio a Raffaella Carrà, scomparsa ieri, 5 giugno, all’età di 78 anni. Le celebrazioni avranno inizio a Roma domani, 7 giugno, con il corteo funebre che partirà da Via Nemea 21 alle 16. E che farà alcune tappe in giro per la città, sostando per un minuto per il pubblico saluto all’artista. Si comincerà dall’Auditorium Rai del Foro Italico (largo Lauro de Bosis); poi il corteo proseguirà, fermandosi alla sede Rai di Via Teulada 66. A seguire, il Teatro delle Vittorie, la Rai di Viale Mazzini 14, e ritorno al Campidoglio (Sala Protomoteca). L’apertura della camera ardente sarà alle ore 18.00 di domani e si protrarrà fino a mezzanotte. Giovedì 8 luglio la camera ardente sarà aperta dalle ore 08.00 alle 12.00 e poi dalle ore 18.00 a mezzanotte. Infine, venerdì 9 giugno, i funerali. La cerimonia funebre si svolgerà alle 12 nella chiesa di Santa Maria in Ara Coeli, su Piazza del Campidoglio. «Faccio un appello: chiedo a tutti i suoi fans, in Italia, nel mondo, nelle chiese dei piccoli paesini come in quelle delle grandi città, di darsi appuntamento alle ore 12 di questo venerdì, per offrire tutti insieme l’ultimo saluto virtuale a Raffaella», ha detto Sergio Japino, ex compagno dell’artista.


Leggi anche: