Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Giornalista di Fanpage aggredito dai No Green pass, presentata un’interrogazione a Lamorgese: «Gli autori vengano puniti» – Il video

Un gruppo di senatori ha chiesto alla ministra dell’Interno se verranno presi provvedimenti contro gli aggressori di Saverio Tommasi

Dopo le aggressioni verbali e fisiche subite dal giornalista di Fanpage Saverio Tommasi durante la manifestazione dei No Green pass a Firenze – avvenuta sabato 24 luglio- un gruppo di senatori (Ruotolo, De Petris, Errani, Grasso, Buccarella, Laforgia, Cerno, Cirinnà, Fedeli, Mirabelli, Parrini, Pittella, Valente e Verducci) ha presentato un’interrogazione alla ministra dell’Interno Luciana Lamorgese. «Mentre svolgeva il suo lavoro il giornalista è stato oggetto di ripetute aggressioni, insulti e minacce», scrivono nel testo inviato alla ministra. «Il cronista era intento a documentare le fasi e le ragioni della protesta di piazza contro l’introduzione del Green pass, il provvedimento varato dal governo per contenere la pandemia». Per questo i senatori si chiedono se la ministra sia «a conoscenza di quanto esposto e quali iniziative, per quanto di competenza, intenda adottare affinché vengano identificati e puniti gli aggressori del giornalista Saverio Tommasi». Lamorgese si è espressa condannando quanto accaduto nelle piazze nei giorni scorsi: «Guardiamo con attenzione alle manifestazioni dei No vax, che ricordo non erano autorizzate, anche perché sono stati usati simboli ormai passati come la stella di David». La ministra ha ribadito che non esiste «nessuna dittatura sanitaria», e che «tutti i provvedimenti del governo sono stati presi per tutelare la salute pubblica, e perché la vera libertà è poter andare dove si vuole senza danneggiare gli altri».


Immagine di copertina: ANSA/FABIO FRUSTACI


Continua a leggere su Open

Leggi anche: