Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Tokyo 2020, nella lotta Chamizo battuto: si giocherà il bronzo domani. Medagliere azzurro sale a quota 35

Crescenzo ritirato per infortunio nel karate. Niente medaglia nel salto triplo per Andrea Dallavalle

Prosegue l’avventura azzurra ai Giochi di Tokyo 2020. Dopo la brutta giornata di ieri per le disciplina a squadra, con entrambe le selezioni della pallavolo e il Settebello eliminati, in serata ci pensano Gregorio Paltrinieri e Manfredi Rizza a risollevare gli animi. Per il nuotatore, che conquista il bronzo nella 10km, seconda medaglia in questa edizione, mentre nella canoa K1 200 è storia con l’argento di Manfredi Rizza. Il medagliere della spedizione italiana raggiunge quota 35 (7 ori, 16 argenti e 18 bronzi) con la splendida medaglia d’oro nella marcia 20km portata a casa dal pugliese Massimo Stano e con il bronzo conquistato nell’Omnium da Elia Viviani. Altra grande prestazione arriva dal karate, dove nei kata la genovese Viviana Bottaro ottiene la medaglia di bronzo.


Atletica: azzurre fuori dalla finale della 4×400

Con il crono di 3:27:74, le azzurre della 4×400 femminile migliora il tempo stagionale ma non riesce ad accedere alla finale. Il quartetto Chigbolu, Mangione, Nardelli e Borga è settimo nella batteria.


Lotta: sfuma il sogno della finale per Chamizo

Si ferma qui l’avventura in Giappone per Frank Chamizo. Il lottatore azzurro, impegnato nella categoria 74kg, è stato battuto 9 a 7 dal bielorusso Mahamedkhabib Kadzimahamedau, si giocherà domani il tutto per tutto nella finale per la medaglia di bronzo.

Atletica: Carl Lewis attacca gli sprinter Usa

Dopo il sesto posto nella seconda batteria della staffetta 4×100 maschile, gli sprinter degli Usa sono stati esclusi dalla finale. Con il risultato al di sotto delle aspettative, arrivano le critiche, tra le quali spiccano quelle dell’ex campione olimpico Carl Lewis. «Inaccettabile. In questa staffetta il quartetto Usa ha sbagliato tutto. Il sistema di passaggio del testimone era sbagliato, gli atleti correvano in modo anche questo sbagliato ed è stato chiaro che non c’era leadership. Non capita neanche tra i liceali», ha commentato il “Figlio del Vento”.

Tuffi: Di Maria fuori dai 10 metri

Non ce l’ha fatta Sarah Jodoin di Maria. Dalla piattaforma dei 10 metri l’azzurra non accede in finale chiudendo 14esima con 294.00 punti.

EPA/Patrick B. Kraemer | Sarah Jodoin di Maria

Karate: Bottaro a caccia del bronzo

Dal tatami notizie positive per Viviana Bottare, in finale per la medaglia di bronzo. La karateka genovese affronterà l’americana Sakura Kokumai dopo aver perso contro la padrona di casa Shimizu. Pessima sorte, invece, per Angelo Crescenzo: l’azzurro si è ritirato dopo il primo combattimento per infortunio e finisce qui la sua avventura olimpica.

Lotta: Chamizo avanti nella 74kg

Frank Chamizo vola in semifinale battendo per 2 a 1 l’azero Turan Bayramov. Per continuare a inseguire la sua seconda medaglia olimpica in carriera, l’azzurro dovrà affrontare il bielorusso Mahamedkhabib Kadzimahamedau, che ha eliminato il favorito americano Kyle Douglas Drake. Appuntamento dalle ore 11.10 ora italiana.

Skate: eliminati Mazzara e Federico

Finisce qui l’avventura olimpica in Giappone per gli skater Mazzarra e Federico. Gli azzurri sono stati entrambi eliminati dal park.

Atletica: per i ragazzi e le ragazze della 4×100 è doppio record italiano

Con 42″84 il quartetto azzurro della 4×100 femminile composto da Siragusa, Hooper, Bongiorno e Fontana, stabiliscono il nuovo record italiano. Purtroppo sfuma la qualificazione col sesto posto in batteria. Nelle batterie maschile, Patta, Jacobs, Desalu e Tortu fermano il crono a 37″95 accedendo in finale e stabilendo anche loro il primato italiano. Niente medaglie, purtroppo, per Andrea Dallavalle nel salto triplo. Niente finale anche dal salto in alto femminile: le azzurre Elena Vallortigara e Alessia Tros non superano rispettivamente l’1,95 e l’1,93 metri.

Leggi anche: