Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Twitter e fake news, il social testa una nuova funzione per segnalare le notizie false

Al momento la funzione è attiva solo per alcuni utenti negli Stati Uniti, in Corea del Sud e in Australia

Continuano i tentativi dei diversi social network di contenere la proliferazione di notizie false sulle proprie piattaforme. L’ultimo in ordine di tempo è quello di Twitter, che ha annunciato una fase di testing, attualmente attiva per alcuni utenti negli Stati Uniti, in Corea del Sud e in Australia, grazie a cui gli utenti avranno la possibilità di segnalare un tweet come «falso» o «fuorviante». Sarà possibile effettuare la segnalazione con la stessa procedura già attiva per tutti gli utenti per segnalare contenuti dannosi o molesti, attraverso il menù a tendina presente in alto a destra in ogni tweet. La società ha dichiarato che è ancora alla ricerca di un modo «efficace» per arginare la proliferazione delle fake news, in particolare quelle relative al Covid-19, alle notizie proveniente dalle zone di guerra o di conflitto civile (come l’Afghanistan in questo momento), o durante le campagne elettorali.


I vertici di Twitter hanno però puntualizzato che dopo le segnalazioni, in questa fase di testing, la piattaforma potrebbe «non agire o potrebbe non rispondere a ciascuna segnalazione», sebbene «il contributo aiuterà a identificare le tendenze in modo da poter migliorare la velocità e la portata del nostro più ampio lavoro sulla disinformazione». Già in passato Twitter aveva introdotto sistemi di avviso per segnalare agli utenti contenuti potenzialmente fuorvianti. Basti pensare alle “etichette” apposte su alcuni tweet dell’ex presidente statunitense Donald Trump durante le elezioni del 2020, che la piattaforma segnalò come «potenzialmente fuorvianti». I tweet in questione associavano il voto per corrispondenza a una presunta manipolazione elettorale. 


Continua a leggere su Open

Leggi anche: