Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Il ministero ha rimosso dall’incarico il preside di Ferrara che aveva associato il Green Pass ad Auschwitz

Il dirigente scolastico aveva condiviso su Facebook un fotomontaggio che paragonava la certificazione verde ai metodi usati nei campi di concentramento

Con un post su Facebook aveva condiviso un fotomontaggio che paragonava il Green pass ad Auschwitz. L’uomo in questione è il preside di una scuola di Ferrara. Già sospeso dal ruolo, ora è stato rimosso dall’incarico di dirigente che ricopriva nell’istituto. A deciderlo è stato lo stesso ministero dell’Istruzione, dopo l’avvio di un procedimento interno disciplinare connesso anche «ad altri episodi di gestione anti Covid». All’inizio della scuola, per esempio, aveva dato mandato al personale scolastico di non controllare il Green pass. Il provvedimento di rimozione dall’incarico è arrivato anche dopo l’impegno del presidente del gruppo Pd alla Camera Emanuele Fiano, che aveva annunciato un’interrogazione parlamentare sul caso per chiedere di estromettere il preside dall’impiego. «Il preside Stefano Gargioni è stato rimosso dal proprio incarico e sospeso dal servizio con provvedimento disciplinare», scrive ora sui social Fiano. «Ci sono battaglie che vale sempre la pena fare. Sia benedetto il ricordo di coloro che furono gasati in quel campo».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: