Comunali a Torino, Lo Russo e Damilano al ballottaggio: in testa il candidato di centrosinistra. Fdi supera la Lega

A scrutinio ancora in corso, il Pd risulta essere il primo partito della città. I due nomi si sfideranno al secondo turno il 17 e 18 ottobre

Saranno Stefano Lo Russo, candidato del centrosinistra, e Paolo Damilano, candidato del centrodestra, i due nomi che si sfideranno al ballottaggio del prossimo 17 e 18 ottobre per la carica di sindaco di Torino. A scrutinio ancora in corso, è Lo Russo a ottenere oltre il 44% dei voti, con Damilano fermo sotto al 40%. Il risultato è contro i pronostici, che davano invece in testa il candidato del centrodestra. Fratelli d’Italia, il partito di Giorgia Meloni, ha superato la Lega di Matteo Salvini per numero di voti ricevuti. Il Partito democratico è il primo partito della città, diversamente da quanto successo cinque anni fa quando per 800 voti fu superato dal Movimento 5 Stelle in corsa con Chiara Appendino. Come a Roma, anche nel capoluogo piemontese l’amministrazione grillina uscente non è riuscita a consolidare le preferenze per il M5s: Valentina Sganga, il nome del Movimento, ha dichiarato che è un risultato «che non soddisfa, ma che è in linea con il trend nazionale». L’affluenza è stata la più bassa della storia recente, al 48,06%.


I dati

Immagine di copertina: Vincenzo Monaco per Open


Leggi anche: