Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Ballottaggi, Gualtieri verso la vittoria: «Sono onorato. Ora rilanciare Roma» – Il video

«Una città più inclusiva, vicina alle persone, modello per la transizione ecologica, capace di valorizzare lo straordinario patrimonio di partecipazione civica che è una risorsa importantissima»

Quando sono passati appena due minuti dalla chiusura dei seggi un applauso esplode fragoroso insieme a urla e qualche salto di gioia al comitato elettorale di Portonaccio, il quartiere di Roma tra Casalbertone e la stazione Tiburtina. Qui il centrosinistra esulta fin da subito tanto è convinto della vittoria schiacciante di Roberto Gualtieri. E in effetti l’ulteriore calo dell’affluenza rispetto al primo turno ha favorito il candidato sindaco della Capitale per il centrosinistra. La forbice è talmente ampia da consentire di pensare subito ai festeggiamenti. Al primo turno aveva portato a casa un 27,03 per cento, oggi ha conquistato il 59,9 per cento (contro il 40,1 dello sfidante Enrico Michetti).


Gualtieri parla da sindaco

Quando sono le 16.10 Gualtieri è già davanti al microfono per le dichiarazioni di vittoria. «Voglio ringraziare romane e romani, sono onorato della fiducia che mi è stata accordata», sono le parole con cui apre il suo intervento. «Ringrazio i miei avversari. Michetti che ha contribuito a tenere il confronto sul terreno civile, Calenda per il contributo importante di idee che ha portato e anche per il voto espresso a mio favore, Raggi per l’impegno che ha profuso negli ultimi anni». Poi il nuovo sindaco di Roma ha parlato della sua idea di città per la quale si impegnerà a lavorare. «Una città più inclusiva, vicina alle persone, modello per la transizione ecologica, capace di valorizzare lo straordinario patrimonio di partecipazione civica che è una risorsa importantissima». E ancora: «Io sarò il sindaco di tutti. Ora inizia un lavoro per fare funzionare meglio Roma, per creare nuova occupazione. Lavorerò con tutto il mio impegno e la mia energia per realizzare il nostro programma all’altezza di una capitale europea – ha detto Gualtieri – ma anche per costruire una idea di città partecipata». A questo punto il programma prevede una visita dal segretario del Pd Enrico Letta al Nazareno. La piazza scelta dal centrosinistra per brindare è Santi Apostoli, che ha già visto celebrare Francesco Rutelli e Walter Veltroni sindaco.


Leggi anche: