Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La variante Omicron avanza in Europa. L’Olanda: «Trovata nei passeggeri tornati dal Sudafrica». Casi dal Regno Unito alla Germania

Il primo caso nel continente era stato individuato ieri in Belgio. Contagio sospetto anche in Repubblica Ceca

Continuano a moltiplicarsi i casi di contagio di variante Omicron in Europa. In Inghilterra sono stati segnalati due casi, a Nottingham e a Chelmsford, nell’Essex, secondo quanto ha reso noto il Governo. I due contagi, scoperti la notte scorsa, sono collegati tra loro, ed entrambe le persone si stanno auto-isolando insieme alle loro famiglie, mentre vengono effettuati ulteriori test. Allerta anche in Germania e Repubblica Ceca. In Germania, due casi sono stati confermati a Monaco di Baviera. Anche in Repubblica Ceca è stato individuato il primo caso sospetto della variante del Covid-19. Il primo ministro, Andrej Babiš, ha spiegato che si tratta di una donna che ha viaggiato in Namibia e poi è passata per il Sudafrica e Dubai tornando in Repubblica Ceca. L’allarme è scattato anche in Olanda, dove è stato trovato un focolaio di positivi tra passeggeri arrivati a Amsterdam dal Sudafrica. Secondo il ministero della Salute, le 61 persone hanno contratto la variante Omicron con un indice di certezza «del 95%». La nuova mutazione era già stata individuata in Europa ieri, 26 novembre: si tratta di una donna in Belgio che ha sviluppato i sintomi 11 giorni dopo aver viaggiato in Egitto attraverso la Turchia. Confermato il primo caso anche in Italia.


Immagine di copertina: EPA/PHILIPP GUELLAND


Continua a leggere su Open

Leggi anche: