Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Draghi incontra Scholz a Palazzo Chigi: sul tavolo un accordo sul modello del Trattato del Quirinale – Il video

Roma e Berlino stanno lavorando a un contratto per rinforzare la collaborazione tra i due Paesi. Draghi: «Il nostro rapporto è fondamentale per far progredire l’Ue»

Colloquio bilaterale a Palazzo Chigi tra il presidente del Consiglio Mario Draghi e il cancelliere tedesco Olaf Scholz. Secondo quanto anticipato dalla testata tedesca Frankurter Allemeine Zeitung, sul tavolo c’è un «piano di azione» per rafforzare le relazioni fra Roma e Berlino. Il progetto è sul modello di quello che è stato il Trattato del Quirinale siglato il 26 novembre scorso tra Italia e la Francia di Emmanuel Macron, sempre a Roma. Il portavoce del cancelliere, Steffen Hebestreit, ha anticipato il vertice dicendo che Scholz e Draghi affronteranno «la gamma più vasta dei temi bilaterali, europei e internazionali», visto che l’Italia «è un importante e stretto partner della Germania». Tra i temi affrontati oggi, 20 dicembre, ci sono stati temi internazionali, come i rapporti con la Russia e la Cina – soprattutto in chiave energetica e commerciale -, ma anche il Patto di stabilità. Roma e Parigi spingono da tempo verso un ammorbidimento delle regole europee, e, con il cambio di cancelleria, Draghi prova a fare nuove pressioni su Berlino. La preparazione del contratto è alla sua fase iniziale e non ci si aspettano annunci ufficiali a stretto giro oltre alla conferenza stampa congiunta. Come scrive la Faz, «i due paesi hanno la volontà di dare una nuova dinamica ai loro rapporti». I diplomatici che lavorano al progetto sperano che la nuova collaborazione possa rendere lo scambio di rapporti fra Italia e Germania «più stabile e indipendente dai cambiamenti del panorama partitico».


Scholz: «Tanto di cappello all’Italia»

«Tanto di cappello per l’impegno dell’Italia, che si sta dando molto da fare», ha detto Scholz in conferenza stampa. «E sulla lotta alla pandemia i nostri Paesi hanno deciso di parlare con una sola voce. Serve una stretta cooperazione tra i nostri Paesi e siamo d’accordo per rafforzarla». «Questa visita contribuisce e conferma la profondità del legame tra i due Paesi, ed è nostra volontà collaborare per affrontare le grandi sfide europee», ha detto Draghi. «Il nostro rapporto è fondamentale per far progredire l’Ue».


Video di copertina: Twitter

Leggi anche: