Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Assalto a Capitol Hill, la testimonianza della figlia Ivanka inguaia Donald Trump: provò a fermarlo due volte

Il presidente della commissione d’inchiesta: «Abbiamo una testimonianza significativa che ci porta a credere che alla Casa Bianca fu detto di fare qualcosa» per fermare l’assalto al Congresso statunitense

La commissione parlamentare che indaga sull’assalto al Congresso del 6 gennaio a Capitol Hill ha una «testimonianza di prima mano» secondo cui Ivanka Trump, figlia e all’epoca consigliera dell’ex presidente Donald Trump, chiese «di fermare le violenze per almeno due volte». A riferirlo a Abc News è stata la deputata Liz Cheney, vicepresidente della Commissione d’inchiesta sull’assalto al Congresso statunitense. Il collega democratico Bennie Thompson, presidente della commissione, si è limitato a riferire che la commissione di inchiesta «ha una testimonianza significativa che ci porta a credere che alla Casa Bianca fu detto di fare qualcosa» per fermare l’assalto. In parallelo l’ex presidente statunitense il prossimo 6 gennaio, proprio a un anno di distanza dall’assalto al Congresso, ha in programma una conferenza dalla sua residenza a a Mar-a-Lago in cui rilancerà le accuse contro il presidente Joe Biden «di aver rubato le elezioni».


Foto in copertina: EPA/Al Drago / POOL


Leggi anche: