Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Obbligo vaccinale, il governo: «Ecco tutte le sanzioni. I No vax rischiano da 100 a 3.000 di multa»

Le nuove sanzioni si aggiungono a quelle che entreranno in vigore dal 10 gennaio in caso di mancato possesso del Super Green pass per accedere a una serie di servizi e attività

Sanzioni da 100 a 3.000 euro per tutte le persone residenti in Italia e di età pari o superiore ai 50 anni che non rispetteranno l’obbligo di vaccinazione contro il Covid, approvato in Cdm dall’esecutivo guidato da Mario Draghi lo scorso 5 gennaio. Le sanzioni, come spiega una nota di Palazzo Chigi, saranno diversificate come segue:


  • 100 euro se non ci si sottopone a vaccinazione pur essendo obbligati: questa sanzione è valida per qualunque persona di età pari o superiore ai 50 anni;
  • mancata retribuzione con sospensione dal lavoro (non licenziamento, ndr) se a non vaccinarsi sarà un lavoratore o una lavoratrice del settore pubblico o privato di età pari o superiore ai 50 anni;
  • 600 – 1.500 euro se una persona verrà colta sul luogo di lavoro sprovvista di Super Green pass (ottenibile solo con la vaccinazione o la guarigione dal Covid). Se la violazione sarà reiterata, la sanzione verrà raddoppiata, arrivando dunque a 1.200 – 3.000 euro.

Le sanzioni previste dal governo per chi non osserverà l’obbligo vaccinale tra la popolazione over 50 si aggiungono a quelle già in vigore con il Green pass rafforzato, che sarà obbligatorio dal prossimo 10 gennaio per accedere a diversi servizi e attività, tra cui ristoranti, palestre, trasporto pubblico, cinema, teatri, stadi. «In questi casi – si legge nella nota ufficiale – chi è tenuto al Green pass rafforzato, e quindi alla vaccinazione (indipendentemente dall’eta) soggiace a sanzione da 400 a 1.000 euro se colto senza Super Green pass rafforzato nei luoghi nei quali è necessario».


Leggi anche: