Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Violenze sessuali di gruppo in piazza Duomo a Capodanno, la procura indaga su 6 casi. Lamorgese: «Fatti gravissimi»

Per individuare altri episodi durante la notte di San Silvestro, inquirenti e investigatori stanno passando al setaccio tutte le immagini delle telecamere della zona e diversi filmati, anche amatoriali

Sono almeno sei le ragazze vittime di violenze sessuali in piazza Duomo la notte di Capodanno su cui indaga la procura di Milano. Oltre alla 19enne aggredita da un gruppo di trenta ragazzi a Piazza Duomo, nella vicenda sarebbe stata coinvolta anche l’amica, che è riuscita ad evitare il peggio solamente grazie all’intervento di una terza persona, che l’ha aiutata a divincolarsi dal «branco» di assalitori. Il video della violenza è stato diffuso dalla pagina social Milanobelladadio, con la ragazza che in un secondo momento ha raccontato la vicenda: «All’inizio sembrava scherzassero ma poi qualcuno mi ha strattonato con forza. Si sono fatti violenti. Ho pensato volessero rapinarmi e gli ho dato la borsa ma non mi lasciavano. A quel punto mi sono spaventata e ho cominciato ad urlare».


Altro episodio avvenuto nel milanese, sempre nella notte di San Silvestro, riguarda due ragazze straniere, che dopo essere state accerchiate da un gruppo di ragazzi sono riuscite a divincolarsi e raggiungere gli agenti delle forze dell’ordine presenti sul posto. Attraverso il video diffuso da AlaNews.it si intravedono le due ragazze in lacrime vicino alle transenne della piazza centrale del capoluogo lombardo. I cinque casi di violenza sessuale rilevati fino ad adesso durante la notte di San Silvestro potrebbero non essere gli unici, con la Procura che sta svolgendo ulteriori indagini su una ulteriore violenza ai danni di un’altra giovane. In questo momento oltre a prendere in esame le denunce ricevute, gli inquirenti e gli investigatori stanno provvedendo a mettere al vaglio ulteriori filmati, anche amatoriali per verificare se ci sono state ulteriori aggressioni durante la notte di Capodanno.

Tra i verbali presentati, almeno in tre di questi si parla di molestie e abusi sessuali “orribili”, dove a completare il cerchio ci sono video, testimonianze e accertamenti medici, tra cui anche l’episodio legato alla 19enne e alla sua amica, accerchiate a Piazza Duomo. Diverse vittime erano arrivate da fuori a Milano per festeggiare il Capodanno in piazza, con gli investigatori che stanno lavorando per mettersi in contatto con loro per avere ulteriori delucidazioni sulla vicenda. Lo scopo degli inquirenti che hanno recuperato le denunce legate alle rapine, è quello di capire se i furti sono stati accompagnati da ulteriori episodi di violenza sessuale.

«Sono fatti gravissimi su cui la Procura della Repubblica ha immediatamente avviato le indagini per individuare i responsabili delle molestie e delle violenze che spero vengano assicurati al più presto alla giustizia», ha detto la ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese. «Le Forze di polizia sono impegnate quotidianamente a garantire la sicurezza delle nostre città – ha proseguito la titolare del Viminale -. Lo sforzo dovrà essere massimo per evitare che possano ripetersi analoghi deprecabili comportamenti».

Immagine di copertina: Ansa

Leggi anche: