Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Milano, la ragazza tedesca molestata in piazza Duomo: «Non dormo la notte. Il mio aggressore mi rideva in faccia»

La testimonianza di una delle vittime di molestie: «Sono ancora sotto choc. Adesso voglio solo dimenticare»

«Sono ancora sotto choc, non riesco ancora a realizzare quello che è successo: il mio cervello cerca solo di dimenticare tutto». A parlare all’Ansa è una delle sei giovani che nella notte di Capodanno sono state vittime di violenze sessuali in piazza Duomo a Milano. «Non riesco ancora a dormire – prosegue la giovane – mi sveglio nel mezzo della notte tremando». La giovane ha tentato di difendersi colpendo in faccia uno dei suoi aggressori ma lui, racconta ancora la 20enne studentessa di origine tedesca, «mi guardava ridendo, mi guardava con uno sguardo che diceva: “Fai quello che vuoi, tanto io continuo”». Nel frattempo proseguono le indagini nel tentativo di ricostruire quanto accaduto nella notte di San Silvestro nel cuore di Milano e di identificare i responsabili delle varie aggressioni e molestie segnalate.


Al vaglio degli inquirenti ci sono diversi video, tra cui le immagini delle telecamere di sorveglianza della piazza e dei negozi, nonché i diversi filmati amatoriali registrati con i cellulari dalle persone presenti. Sui fatti di piazza Duomo è intervenuta anche l’ex prefetto di Milano e attuale ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, che ha assicurato che «la Procura della Repubblica ha immediatamente avviato le indagini per individuare i responsabili delle molestie e delle violenze che spero vengano assicurati al più presto alla giustizia». «Lo sforzo delle forze dell’ordine che quotidianamente garantiscono la sicurezza delle nostre città, dovrà essere massimo per evitare che possano ripetersi analoghi comportamenti deprecabili», ha detto.


Leggi anche: