Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Scuola, quarantene e vaccini: le nuove regole per il rientro in classe spiegate dal Ministero – Il documento

L’ultimo decreto Covid ha gettato la comunità scolastica in confusione. Ecco quando si applicheranno Dad, autosorveglianza o isolamento

Il rebus delle quarantene non ha risparmiato il mondo della scuola. Con il rientro in classe dopo la pausa natalizia e con l’approvazione del nuovo decreto Covid, alcuni aspetti sulla gestione della pandemia di Coronavirus negli istituti sono risultati poco chiari alla comunità scolastica. Il ministero della Salute ha inviato perciò una nota alle scuole per provare a fare chiarezza su alcuni aspetti fondamentali: chi e quanto dovrà essere messo in isolamento, in quali casi scatterà la Dad e cosa cambia per gli alunni vaccinati.


Scuole materne e nidi (0-6 anni)

  • Anche con un solo caso positivo, si applicano la Dad immediata e la quarantena di 10 giorni, più il test finale.

Elementari

  • Se alle elementari risulta positivo un solo bambino, gli altri dovranno sottoporsi il prima possibile al test. Se risulta positivo solo lui, tutti gli altri potranno continuare a stare in presenza mantenendo le dovute distanze. Il docente (che è vaccinato) entrerà in regime di autosorveglianza. L’autosorveglianza è la strategia alternativa alla quarantena messa in campo dal governo esclusivamente per vaccinati o guariti da meno di 120 giorni: in caso questi siano venuti a stretto contatto con una persona positiva, e qualora risultino asintomatici, non dovranno isolarsi ma indossare una mascherina FFP2 per almeno 10 giorni dall’ultima esposizione e fare un test dopo 5 giorni.
  • Qualora i positivi in classe siano due o più, invece, tutta la classe andrà in Dad. Tutti saranno sottoposti alla quarantena della durata di 10 giorni con tampone finale (che dovrà essere negativo). Le misure sono uguali per studenti vaccinati e non.

Scuole medie e superiori

  • Come per le elementari, non si va in Dad con un solo caso positivo. Se non si può mantenere la distanza di due metri, si faranno lezioni con le mascherine FFP2 per almeno 10 giorni. Docenti, alunni e personale scolastico considerati nella rete dei contatti stretti dovranno seguire il regime di autosorveglianza.
  • Se i positivi sono due o più, invece, si farà differenza tra studenti che hanno completato il ciclo vaccinale (con due dosi o con booster) e quelli che non l’hanno fatto: i primi potranno comunque continuare in presenza con l’autosorvegianza, mentre i secondi dovranno andare in Dad/quarantena per 10 giorni. Potranno uscire dall’isolamento solo con test finale negativo.

Il testo della nota

Immagine di copertina: EPA/FILIP SINGER


Leggi anche: