Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La foto di Virginia Raggi “Nì vax” in coda per il tampone a Roma

Zingaretti ha coniato per lei l’appellativo di “Nì vax”. L’assessore alla Salute Alessio D’Amato l’ha definita irresponsabile

L’ex sindaca di Roma Virginia Raggi ha spiegato in più occasioni di non essersi vaccinata contro il Coronavirus perché il suo medico glielo ha sconsigliato. Raggi è stata contagiata ed è guarita da Covid-19 a novembre 2020. «Non sono una No vax, mi attengo alla legge, ho ancora gli anticorpi molto alti», ha spiegato. Una foto che circola tra le chat del Campidoglio e ripresa oggi dall’edizione romana di Repubblica la ritrae in coda per fare il test del tampone fuori da una farmacia di viale delle Medaglie d’Oro a Monte Mario. Il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha coniato per lei l’appellativo di “Nì vax“. Mentre soltanto cinque giorni fa l’assessore alla Salute Alessio D’Amato l’ha definita irresponsabile: «I due terzi dei ricoverati nelle terapie intensive del Lazio sono No Vax. Abbiamo 300 mila residenti ancora non vaccinati che premono sul nostro servizio sanitario, rischiando di metterlo in difficoltà e limitare le cure per i pazienti non Covid. Chi riveste cariche pubbliche come l’ex prima cittadina dovrebbe invitare a vaccinarsi».


Leggi anche: