Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

«Zitti e buoni». Grillo chiede ai suoi silenzio e nessuna iniziativa finché non avrà scelto (con Conte) come uscire dal caos post sentenza

Il Garante M5s: «Le sentenze si rispettano»

Le sentenze si rispettano. Beppe Grillo rompe il silenzio dopo l’ordinanza del tribunale di Napoli e parla su Facebook da Garante del MoVimento 5 Stelle per indicare la linea da seguire: «Le sentenze si rispettano. La situazione, non possiamo negarlo, è molto complicata. In questo momento non si possono prendere decisioni avventate. Promuoverò un momento di confronto anche con Giuseppe Conte. Nel frattempo, invito tutti a rimanere in silenzio e a non assumere iniziative azzardate prima che ci sia condivisione sulla strada da seguire». Come abbiamo spiegato, Grillo e Conte hanno poche alternative tra cui scegliere dopo l’ordinanza. Dovrà essere indetta una nuova votazione, ma il vertice M5s non ha ancora deciso chi dovrà farlo e come.


Leggi anche: