Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

L’attacco del Cremlino contro l’Ue: «Dialogo possibile se l’Europa si riprende dalla sbornia da bourbon americano»

DImitry Peskov ha parlato in un’intervista a Interfax della possibilità di un ritorno del dialogo tra Mosca e Bruxelles: «Ci vorrà tempo»

«Il momento di un dialogo tra la Russia e l’Ue arriverà quando gli europei riprenderanno dalla sbornia da bourbon americano». Il portavoce del Cremlino, Dimitry Peskov, è tornato a criticare la vicinanza dell’Unione europea agli Stati Uniti d’America durante la guerra in Ucraina. In un’intervista all’agenzia di stampa russa Interfax, Perskov si è augurato che gli europei «realizzino finalmente di doversi prendere cura del futuro del nostro continente, Europa o anche Eurasia (una dicitura cara a Putin che evoca un’Europa vicina a Mosca e non a Washington, ndr)»: «Ebbene – ha detto – allora arriverà il momento di rivedere i nostri rapporti e arrivare al dialogo». Per il portavoce, però, non è qualcosa che potrà accadere nel breve periodo: Ci vorrà del tempo”, ha detto. Il riferimento del Cremlino va alle prese di posizione dell’Ue contro l’invasione russa in Ucraina iniziata il 24 febbraio scorso, che ha fatto scattare una serie di sanzioni contro Mosca.


Leggi anche