Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Ucraina, le autorità di Mariupol: «Fino a 9 mila civili sepolti in una fossa comune a 20 chilometri dalla città»

Secondo alcune stime, fino a 22.000 residenti di Mariupol potrebbero essere stati uccisi dall’inizio dell’offensiva russa

Fino a 9.000 civili sarebbero sepolti in una fossa comune a Manhush, cittadina a 20 chilometri a ovest di Mariupol. A dirlo è l’amministrazione locale di Mariupol, città sotto assedio delle forze russe che ne rivendicano il controllo. Stando a quanto riferito dall’amministrazione locale, citata dal Kyiv Independent, immagini satellitari della fossa comune suggeriscono che lì potrebbero essere sepolte da un minimo di 3 mila a un massimo di 9 mila abitanti di Mariupol. Oggi, 21 aprile, il sindaco di Mariupol Vadim Boychenko aveva detto: «I nostri cittadini hanno riferito che a Manhush, vicino Mariupol, i soldati russi hanno scavato una fossa comune di 30 metri e portato dei corpi con i camion». Secondo alcune stime, fino a 22.000 residenti di Mariupol potrebbero essere stati uccisi dall’inizio dell’offensiva russa.


Leggi anche: