Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Alta tensione oltre il confine ucraino, Mosca denuncia un nuovo attacco su territorio russo: «Abbattuti due droni di Kiev su un nostro villaggio»

Le autorità russe lanciano l’allarme su nuovi presunti attacchi ucraini nelle regioni oltre la frontiera di Kiev

Sale la tensione al confine tra Russia e Ucraina, dove nella notte sarebbero stati abbattuti anche due droni ucraini. Sul suo canale Telegram, il governatore della regione di Kursk ha spiegato che il sistema di difesa aerea russo ha colpito questa mattina alle 4.15 due droni di Kiev che volavano vicino al villaggio di Borovskoye. Il governatore russo citato da Tass ha aggiunto poi che nell’attacco non ci sono state vittime o feriti, oltre a danni alle strutture.


Poche ore prima e a pochi chilometri di distanza dall’oblast di Kursk era scoppiato un incendio a un deposito di petrolio a Bryansk. Le fiamme sarebbero divampate dopo alcune esplosioni che avrebbero coinvolto carri armati parcheggiati vicino al deposito, secondo fonti russe. I media ucraini sospettano invece che questi episodi siano false flag, creati ad arte da Mosca per accusare Kiev di attacchi sul territorio russo.


Leggi anche: