Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Incendio in un deposito di petrolio a Bryansk, in territorio russo. I sospetti di Kiev: «Attacco di Mosca per accusare noi» – Il video

Secondo Ukrinform, l’intelligence ucraina si aspetta accuse da Mosca sull’incendio a Bryansk che ha coinvolto alcuni carri armati vicino a un deposito di petrolio

Diverse esplosioni sono state segnalate a Bryansk, nell’oblast russo al confine Nord orientale tra Russia e Ucraina, dove è scoppiato un incendio in un deposito di petrolio. Secondo l’agenzia russa Tass, a prendere fuoco sarebbero stati i carri armati vicino al deposito, ma per il momento non riferisce di possibili attacchi all’origine dell’incendio. Tra i media ucraini, Ukrinform solleva il sospetto che possa trattarsi di un false flag creato dai russi per accusare l’esercito ucraino di un attacco in territorio russo. Ukrinform cita fonti di intelligence di Kiev secondo cui la Russia avrebbe in programma di bombardare la zona di Belgorod, o una delle città in Crimea, per accusare gli ucraini dell’attacco.


Leggi anche: